AREA 2 infanzia

EDUCAZIONE AI LINGUAGGI ESPRESSIVO-ARTISTICI

L'Istituto Comprensivo ritiene l'educazione musicale un irrinunciabile campo di esperienza e di conoscenza. Questa costituisce un'occasione di apprendimento che, sulla base delle attitudini e motivazioni individuali, permette di promuovere l'esercizio della creatività, stimolare l'arricchimento culturale, fornire strumenti alla conoscenza di sé e all'orientamento delle proprie attitudini a partire dalle prime esperienze di propedeutica musicale alla scuola dell'Infanzia fino ad interventi più specialistici a favore delle disabilità.

L'Istituto considera inoltre l'educazione musicale uno strumento particolarmente proficuo in quanto permette di sviluppare anche altre sfere quali la sensorialità, l'emotività, l'intelligenza creatrice e di facilitare e potenziare la comunicazione interpersonale e il dialogo relazionale.

La Scuola secondaria di primo grado  di primo grado del nostro Istituto è una scuola ad indirizzo musicale con le seguenti classi di strumento: chitarra, flauto traverso, pianoforte, violino e percussioni.

Trasversale, in quanto occasione di arricchimento culturale per la conoscenza e per la promozione di nuove abilità, si pone l'intervento didattico di laboratorio teatrale per la Scuola secondaria di primo grado  di primo gradoe quello di fruizione teatrale per tutti i tre ordini di scuola, tesi entrambi all'affinamento della curiosità di conoscere, del piacere di capire, della voglia di comunicare.

 “FARE “MUSICA" ALLA SCUOLA DELL'INFANZIA” 

Di Giusto Lorena, Perini Laura, responsabili .

Sintesi identificativa: il progetto fare “Musica” alla scuola dell’infanzia si può definire “storico”. Iniziato nell’anno scolastico 2000/2001 con esperto esterno continua dal 2009 con l’utilizzo di risorse interne, insegnanti specificatamente formate nel “fare” musica con i più piccoli.

Avvicinare il bambino all’acquisizione degli elementi musicali di base e potenziare la capacità di rilassarsi, ascoltarsi, ascoltare, coordinarsi , cercare un’armonia, il che comporta sia un’educazione alla musica, sia un’educazione alla persona. Fare musica con i bambini è prima di tutto gioia, gioco e divertimento, ma è anche offrire al bambino quante più opportunità possibili di esprimersi adoperando più codici. L’intento è di rendere il bambino protagonista , valorizzando le risorse di ciascuno.

.Destinatari: tutti i bambini grandi della scuola per un totale di 61.

” TEATRO”

Di Giusto Lorena, responsabile.

Sintesi identificativa: vivere le prime esperienze della fruizione teatrale nel vero ambiente “teatro”per il gusto della fruizione come spettatore, l’intento è di  avvicinare il bambino al piacere del bello e del divertimento stimolando altri  apprendimenti e linguaggi.

Destinatari: la visione degli spettacoli è rivolta a  tutti i bambini della scuola dell’infanzia, la scelta dello spettacolo sarà condiviso  con le insegnanti referenti al gruppo per età.

Collaborazioni esterne:a.ArtistiAssociati – Gorizia

 “PICCOLI LETTORI CRESCONO…”

Boscolo Claudia, responsabile.

Sintesi identificativa: il progetto nasce dalla convinzione che la lettura abbia un ruolo decisivo nella formazione culturale di ogni individuo e che per poter evitare la disaffezione alla lettura, che si riscontra troppo spesso tra i bambini e i ragazzi, occorra accendere l’interesse ai libri sin dalla scuola dell’infanzia.

Avvicinare i bambini al libro offre numerose opportunità di fare esperienze significative tra bambini e adulti, ampliando il significato dello stare insieme e mettendo in comunicazione il mondo interno fatto di emozioni e il mondo esterno costituito dal patrimonio di conoscenze di entrambi.

La lettura ad alta voce è lo strumento privilegiato di condivisione di significati ed emozioni, un momento piacevole e ricco di affettività, in cui il bambino accede al mondo magico delle favole e delle storie. Oltre a rafforzare il legame affettivo tra il lettore-il bambino-il libro, e a favorire momenti di ben-essere individuale e di piccolo gruppo, la lettura quotidiana favorisce anche il consolidamento di capacità percettive, linguistiche e metacognitive.

Destinatari: tutti i bambini della scuola dell’infanzia.

Collaborazioni esterne: Biblioteca comunale di Staranzano e libreria Rinascita.

Comments